Salta al contenuto principale
loading

Delphine Cuelenaere: visual artist

di E.B.

Delphine Cuelenaere è stata finalista del prestigioso concorso internazionale Arte Laguna Prize, è stata selezionata tra oltre 10.000 opere iscritte e ha espoto nei prestigiosi spazi dell’Arsenale Nord di Venezia. La sua opera ha riscosso grande successo durante l’evento avvenuto lo scorso Marzo e la sua carriera sta avendo un crescente successo per la profondità dei temi trattati e l’accuratezza della tecnica che lei stessa racconta.

Ciò che vediamo è colorato dalle esperienze della nostra vita. Ma cosa vediamo esattamente? Abbiamo una realtà condivisa?

Delphine si chiede quanto sia diversa la sua visione del mondo da quella degli altri. Il suo processo è influenzato dalla curiosità e dalla percezione di altri che guardano lo stesso mondo, ma hanno una visione diversa. Il modo in cui creiamo la nostra percezione è spesso colorato dalle esperienze della nostra vita. Succede con tutti i nostri sensi. Ma cosa vediamo esattamente? E abbiamo una realtà condivisa? È affascinante fantasticare sulla vita degli altri e rendere tangibile questa immaginazione.

Delphine crea le sue immagini attraverso un processo immaginativo. Mescola l’osservazione con l’intuizione per creare opere che sono allo stesso tempo fondate sulla realtà e piene di interpretazione artistica. Inizia il suo processo creativo osservando attentamente le persone e l’ambiente che la circonda. Prende nota dei colori e delle forme e ne ricava le sue storie. Non sorprende quindi che spesso si possa vedere Delphine mentre prende un caffè su una terrazza e osserva le persone.

 

La musa di Delphine

Delphine vuole poter conservare la fantasia, la propria interpretazione, ed è per questo che spesso crea una distanza con ciò che ritrae. Questo modo di guardare il mondo in modo aperto e giocoso le è stato trasmesso dal padre. È come se cercasse di ricostruire il suo punto di vista. Delphine dice: “Forse voglio ricostruire come lui vedeva il mondo e rendere omaggio alla sua visione ottimistica. O…

Vuoi ricevere la rivista Taste Vin?

Scrivici