Salta al contenuto principale
loading

Il Sauvignon Blanc della Giusti Wine

di G. G.

Prosegue e si consolida la scelta green di Giusti Wine che adesso investe con decisione nei nuovi vitigni “resistenti”, frutto della ricerca italiana e realizzati dai Vivai di Rauscedo: ad oggi sono già 5 gli ettari (su un complessivo di 75 che diventeranno 100 alla fine del 2018) coltivati con questi vitigni: un ettaro, su due distinti vigneti, è di sauvignon blanc. I due appezzamenti sono ubicati sul Montello, sulla base di due differenti profili sensoriali: «Nelle tenute rivolte a sud, Abazia e Aria Valentina – spiega Mirco Pozzobon, enologo di Giusti Wine – abbiamo piantato un clone che garantisce al vino una maggior struttura e note più fruttate; nei vigneto di più alta collina, in Tenuta Maria Vittoria, abbiamo optato per un clone che garantisce note più vegetali e floreali unite a quelle più “tradizionali” di un sauvignon blanc. Il blend di queste uve dovrebbe darci un vino molto ricco, in aromi e sapori».

...

Abbonati per proseguire la lettura di questo articolo e per accedere a tutti i contenuti a te riservati.

Abbonati!

Sei già abbonato?
Effettua l'accesso

P