Salta al contenuto principale
loading

I grandi Rossi del Vino Italiano

di S.A.

Sono vini spettacolari, dove la grande potenza si associa a un’eleganza inconfondibile. E a una personalità che li rende unici, principi incontrastati della tavola, specialmente quella autunnale e invernale. Stiamo parlando dei grandi rossi del vino italiano, quelli di Taglio Bordolese. Che vedono le loro origini in Francia, dove secoli di tradizione hanno contribuito a creare una vera e propria leggenda. Ma che hanno trovato espressioni eccellenti anche in altre parti del mondo, raggiungendo l’apice in Italia. A farla a padroni, la Toscana e il Triveneto. Proprio qui, in questi terreni così ricchi e capaci di potenziare al massimo le qualità dei vitigni protagonisti del blend, crescono uve pronte a competere anche con i più blasonati dei cugini francesi. Scopriamone i segreti, in un viaggio che vede protagoniste le tavole delle feste.

All’origine delle parole: cosa significa Taglio Bordolese?

 

È il Bordeaux Blend, il taglio bordolese, a detenere lo scettro tra tutti i blend del mondo. Qui la forte personalità si fonde con la storia di Bordeaux, dove la vite ha fatto la sua comparsa duemila anni fa e che vede oggi la presenza di cantine contenenti autentici tesori della tradizione enologica, vini che da soli hanno contribuito alla consacrazione della Francia a regione leader nel mondo enologico. Ma l’Italia, con la ricchezza unica dei suoi terroir, non poteva essere da meno, e così il taglio bordolese, esportato nel Belpaese, ha dato i suoi frutti. E che frutti! Il taglio vuole riferirsi a un preciso procedimento che consiste nella vinificazione separata delle diverse uve, per poi procedere all’assemblaggio scegliendo una cuvée ben precisa. Una pratica, quella del taglio, che tiene conto dei diversi momenti di maturazione e quindi di vendemmia delle uve, per ottenere vini estremamente armoniosi e capaci di dare risalto alle migliori qualità di ogni uva, a partire dalla morbidezza del Merlot e dalla tannicità del Cabernet.

 

Il successo in Italia…

 

Vuoi ricevere la rivista Taste Vin?

Scrivici