Salta al contenuto principale
loading

Il gusto fresco del Müller Thurgau

di N.T.

Il Müller Thurgau è un vino ottenuto dalle uve dell’omonimo vitigno, oggi coltivato in Germania, in Austria, in Ungheria, in Svizzera e in Italia. In particolare in Italia viene coltivato in Sicilia, in Friuli Venezia Giulia, in Lombardia e in Trentino Alto Adige, dove si produce un vino di spiccata qualità, probabilmente il migliore italiano.

Il Müller Thurgau è uno dei pochi vitigni di cui conosciamo di preciso il suo inventore e di preciso la sua data di nascita. Infatti, sappiamo che questo vitigno ha avuto origine nel 1882, quando un ricercatore svizzero, il Dottor Herman Müller, nato a Thurgau, creò l’incrocio tra il vitigno Riesling e il vitigno Sylvaner, anche se sembra che in realtà il secondo vitigno fosse il Chasselas.

La vinificazione del Müller Thurgau prevede una breve macerazione a freddo delle uve prima della pressatura; l’affinamento avviene in contenitori di acciaio inox e subito segue l’imbottigliamento, in modo tale da conservare le caratteristiche di questo vino, specialmente la freschezza e l’aroma.

Il vitigno Müller Thurgau predilige terreni collinari, con un altitudine tra i 500 e i 700 metri s.l.m., ed è proprio per questo motivo che ha trovato in Trentino Alto Adige il suo luogo ideale, dove hanno saputo sfruttare la vocazione del territorio e produrre un vino dalle caratteristiche organolettiche decisamente singolari. Si presenta di colore giallo paglierino chiaro, con riflessi e sfumature verdognoli. L’odore del Müller Thurgau è intenso, aromatico e fruttato e il gusto è fresco, pieno con un retrogusto piacevolmente aromatico.

In particolare il profumo di questo vino evoca note di pesca e sentori floreali di rosa moscata salvia, caratteristiche che rendono il Müller Thurgau delicatamente gradevole. Le sue uve sono a maturazione precoce e subito dopo l’affinamento avviene l’imbottigliamento, che preserva tutte le qualità di questo vino. Dunque, il Müller Thurgau è un vino che conserva le sue caratteristiche di freschezza e…

Vuoi ricevere la rivista Taste Vin?

Scrivici