Salta al contenuto principale
loading

La pastasciutta

di Paolo Pilla

Riferendosi alla dubbiosa convinzione sull’unità d’Italia, Cesare Marchi, giornalista e saggista veronese, così si esprimeva sulla pasta: «...il nostro più che un popolo è una collezione. Ma quando scocca l’ora del pranzo, seduti davanti a un piatto di spaghetti, gli abitanti della Penisola si riconoscono italiani... L’unità d’Italia, sognata dai padri del Risorgimento, oggi si chiama pastasciutta». (C. Marchi, Quando siamo a tavola, Rizzoli, 1990).

...

L'articolo completo è a tua disposizione nell'Archivio PDF online di Taste Vin.

Vai all'Archivio
P