Salta al contenuto principale
loading

Massimo Colonna: immagini come sogni

di V.B.

Massimo Colonna è fotografo e artista digitale italiano. Nasce il 3 Agosto 1986 in provincia di Reggio Emilia, in un paese ai piedi degli Appennini. Sin dalla sua infanzia, è sempre stato attratto dalla fotografia. All’età di 5 anni scatta la prima foto di famiglia con la macchina fotografica del padre. Nel 2007 inizia a lavorare come post producer in uno studio fotografico, e nel 2009 inizia a sviluppare e stampare nella sua camera oscura. Negli ultimi anni, tramite software di modellazione 3d, produce immagini architettoniche dalla connotazione surreale e minimale. I suoi lavori spaziano da still life, paesaggi, reportage, rendering, caratterizzati dall’unione creativa tra reale e immaginazione, foto e post-produzione. Per Massimo, la tecnologia rappresenta lo strumento per inventare nuovi spazi e dare forma all’immaginazione.

I soggetti preferiti sono paesaggi astratti e ambientazioni surreali, caratterizzati da architetture minimaliste e colori pastello che trasmettono un profondo senso di calma e tranquillità. Le immagini che Massimo crea esistono già nella sua mente, si nascondono dietro un ricordo, un’emozione, un’esperienza che risale all’infanzia. Sono dietro una collina che saliva da bambino o sedimentate sulla spiaggia di una terra lontana ad abbrustolire al sole. Massimo Colonna ama la semplicità, l’equilibrio, il gioco: quando inizia a disegnare immagina di poter essere fisicamente lì, dentro quelle scene che prendono vita, di poter camminare all’interno degli ambienti che assumono forma, di muoversi e di viaggiare in luoghi che non esistono ma che fanno parte della sua immaginazione.

Immagini come sogni lucidi, che offrono un viaggio in un mondo minimalista e surreale.

Fra le sue opere più interessanti ritroviamo Ambiguous, una serie di quattro immagini delineate da architetture minimali a cielo aperto, ispirate a paesaggi esotici, che ci proiettano in luoghi caldi dove il sole traccia linee definite, tagliando ampi spazi divisi da...

L'articolo completo è a tua disposizione nell'Archivio PDF online di Taste Vin.

Vai all'Archivio

...

Vuoi ricevere la rivista Taste Vin?

Scrivici