Salta al contenuto principale
loading

Asolo Prosecco DOCG: carattere distintivo

di Francesca Zorzi

La Rivoluzione del Prosecco che ha fatto di questo vino un prodotto esclusivo del Nord Est italiano legando la Denominazione al territorio, ha volutamente riconosciuto come Superiore e DOCG la produzione storicamente più antica, quella che ha creduto in questo fenomeno in tempi non sospetti e l’ha portato al successo, con fatica e tenacia. All’interno del processo di crescita del Prosecco e degli eventi che l’hanno portato alla conquista dei mercati, quello che si produceva e si produce alle falde del Montello e nelle colline asolane ha sempre scritto una sua storia, analoga ma autonoma rispetto a quella dell’area collinare dell’altra sponda del Piave. Oggi l’Asolo è, meritatamente, il Prosecco Superiore DOCG della Destra Piave, gemello non identico del più prodotto e diffuso Conegliano - Valdobbiadene.

L’area di produzione del vino DOCG “Asolo - Prosecco” si trova nella Regione Veneto a nord di Venezia, in Provincia di Treviso, sui comprensori collinari costituiti dal Montello e i Colli Asolani posti ai piedi delle Dolomiti, tra Nervesa della Battaglia ad est, e l’abitato di Fonte ad ovest. Sono questi due sistemi collinari quasi a se stanti, caratterizzati da un’altitudine che va dai 100 ai 450 metri s.l.m., il cui paesaggio, elemento fortemente distintivo, presenta una forte integrità e una giacitura con pendenze e curve che gli conferiscono dolcezza e armonia. Lo strato pedogenetico ha dato origine, soprattutto sul Montello, a frequenti fenomeni carsici testimoniati da oltre 2000 “doline”, con cavità del suolo di diversa dimensione formanti un perfetto sistema drenante sotterraneo.

Le colline sono composte da grosse formazioni di conglomerato tenace formato da rocce cementate tra di loro e ricoperte da suolo marnoso-argilloso o marnoso-sabbioso facilmente lavorabile e disgregabile dagli agenti atmosferici, dalla tipica colorazione rossa che sta a testimoniare la loro origine antica. I suoli sono decarbonatati e a reazione acida, mediamente...

...

L'articolo completo è a tua disposizione nell'Archivio PDF online di Taste Vin.

Vai all'Archivio
P