Salta al contenuto principale
loading

Il turista medio è semplice ma esigente

di Annibale Toffolo

In Italia vi sono consumi che crescono e altri che, in tempi relativamente brevi, calano se non crollano.

Oggi assistiamo ad un forte aumento del turismo enogastronomico con una crescita anche nell’offerta.

Questo turista medio dispone di un buon reddito, possiede una casa in proprietà, ha una, se non due automobili, preferisce sport elitari, gioca a golf, a tennis, fa vela, sci, ha l’hobby del collezionismo.

Quando va al ristorante non è per rimpinzarsi lo stomaco, ma perchè lì cerca e trova un appagamento allo status symbol adeguato alla condizione sociale che ritiene di aver raggiunto. Non solo è la moglie che accompagna il marito in questi luoghi, ma spesso è proprio la donna che scegie il locale dove cenare.

Andare al ristorante, diventa per il turista medio un valore simbolico di tutto rispetto, ove si mescola il carattere mondano a quello cultural-gastronomico. Ma il turista medio è giustamente esigente e pretende subito, entrando nel locale pubblico, una accoglienza importante: il proprietario del locale che lo deve accompagnare al tavolo, per esempio.

Poi chiede, altrettanto giustamente, una adeguata qualità del servizio e, terzo traguardo, la presentazione di un menu semplice e facilmente comprensibile. Per ultimo, il turista medio chiede di non essere avvelenato da cibi e vini che possono fargli male alla salute.

I ristoratori devono essere gli alfieri di una nobile crociata promossa per conservare all’Italia una ricchezza oggi seriamente minacciata: quella dell’autenticità della cucina tipica di ogni tempo e di ogni luogo.

Se l’Italia oggi ha nell’industria del turismo un mezzo di ricchezza economica, una voce di saldo attivo, morale e materiale, ciò si deve anche al richiamo offerto al turista dalla certezza della buona tavola. E ogni offesa arrecata per ignoranza, o peggio con l’inganno, a tale prestigio è grave danno arrecato all’intero Paese.

 

Annibale Toffolo

...

L'articolo completo è a tua disposizione nell'Archivio PDF online di Taste Vin.

Vai all'Archivio