Salta al contenuto principale
loading

Casimiro Maule, l’enologo: rinascita dello Sfursat

di Nino d’Antonio

Alto, segaligno, una folta chioma bianca, Casimiro Maule rispecchia il suo fisico anche nella parlata. Che è asciutta, concisa, essenziale. Partiamo dallo Sfursat, che è il vino al quale ha consacrato una vita. E il cui destino è ormai affidato ad altri, visto che meno di un anno fa ha lasciato la Negri di Chiuro in Valtellina, per raggiunti limiti di età. “Sì, al di là della sua storia, lo Sfursat alla fine è una questione di metodo. Che coinvolge la qualità dell’uva per passare poi alla gestione dei tempi, mosti, legni, affinamento. Un equilibrio difficile da raggiungere. Che per giunta non è mai lo stesso, perché cambia ad ogni vendemmia. Così è un processo senza fine e sempre carico di incognite”.

Maule è trentino di Aldeno. Vive a Chiuro, a poche centinaia di metri dal Castello Quadrio, dove ha sede la Cantina Negri, della quale ha avuto prima la responsabilità tecnica e poi la direzione generale per oltre trentadue anni.

Ho qualche difficoltà a mettere insieme un racconto frammentato e quantomai sintetico, ma alla fine viene fuori una storia, che ha il fascino e il sapore d’altri tempi. “Vengo da una famiglia di contadini, sesto di otto figli. I miei genitori hanno conosciuto solo il lavoro, o meglio la fatica fisica. Mio padre è andato avanti con la zappa e l’aratro. E la mamma ci ha tirati su con pugno fermo…”.

Il ricordo di mamma Maria lo porta di peso all’infanzia, ai fratelli, alla scuola. C’era bisogno di braccia in campagna, e finite le scuole di avviamento, il destino dei ragazzi era segnato. Ma il preside si adopera perché Casimiro continui gli studi, visto che ha reso così bene. Magari alla Scuola di Agraria, anche se questo significa il collegio a San Michele all’Adige e il primo distacco dalla famiglia. Sei lunghi anni, durante i quali si tornava a casa solo per il Natale e la Pasqua, benché l’istituto fosse solo a ventisei chilometri da Aldeno. Ma allora era una distanza!

Così, appena diplomato col più lusinghiero dei...

L'articolo completo è a tua disposizione nell'Archivio PDF online di Taste Vin.

Vai all'Archivio

...

Vuoi ricevere la rivista Taste Vin?

Scrivici